Condividi:

Gli effetti della radioattività

Altre pagine sull'argomento
Effetti della Radioattività
Elenco degli incidenti nucleari
Classificazione degli incidenti atomici
Elenco delle centrali nucleari nel Mondo
Il funzionamento di una centrale nucleare
Il glossario dei termini usati nel Nucleare
Cosa fare in caso di fughe radioattive

Cosa è la radioattività

La radioattività è un fenomeno per cui alcuni nuclei, non stabili, si trasformano in altri emettendo particelle.
E' normalmente presente in natura: nelle Stelle, nella Terra e nei nostri stessi corpi.
Ogni cosa nell'universo contiene una piccola frazione di nuclei radioattivi.

La radioattività fù scoperta alla fine dell'800 da Henry Bequerel e dai coniugi Pierre e Marie Curie che con le loro ricerche notarono che alcuni minerali, contenenti uranio e radio, avevano la proprietà di impressionare delle lastre fotografiche poste nelle loro vicinanze.

I tipi di radioattività

Le particelle emesse durante un decadimento radioattivo costituiscono le radiazioni.
Ci sono 3 tipi di decadimenti: Alfa, Beta e Gamma.
Ognuno dei decadimenti genera particelle con un potere di penetrazione diverso.






Decadimento Alfa

Il nucleo emette un nucleo di elio composto da due protoni e due neutroni.
Un esempio è il decadimento dell'uranio-238 in torio-234.
A causa della grande massa della particella in questione, può viaggiare per uno spazio molto limitato prima di perdere tutta la sua energia e venir fermata.
Le radiazioni alfa, per la loro natura, sono poco penetranti e possono essere completamente bloccate da un semplice foglio di carta.

Decadimento Beta

Il nucleo emette un elettrone, il raggio Beta, e un antineutrino elettronico.
n esempio è il decadimento del Cobalto-60 in Nichel-60.
Le radiazioni beta sono più penetranti di quelle alfa, ma possono essere totalmente bloccate da piccoli spessori di materiali metallici (ad esempio, pochi millimetri di alluminio).
Questo vuol dire che se ci sottoponiamo ad una sorgente di radiazione beta questa è in grado di penetrare i tessuti umani e distruggere alcune cellule.
Per questa ragione la radiazione beta ha una grande applicazione nella cura contro i tumori.

Decadimento Gamma

Il nucleo non si trasforma ma passa semplicemente in uno stato di energia inferiore ed emette un fotone: il raggio Gamma.
Per esempio il cobalto-60 si trasforma per disintegrazione beta in nichel-60, che raggiunge il suo stato di equilibrio emettendo una radiazione gamma.
La radiazione gamma accompagna spesso una radiazione alfa o una radiazione beta.
Le radiazioni gamma sono molto penetranti, e per bloccarle occorrono materiali ad elevata densità come il piombo.
Portano con se tantissima energia e sono quindi altamente ionizzanti.

Gli effetti della radioattività sugli esseri umani

Gli effetti della radiottività sugli esseri umani.
I dati sono in milliSievert (mSv).
Livello Conseguenze
6.000 mSvMorte quasi certa
5.000 mSvMorte nel 50% dei casi
2.000-5.000 mSvNausa, perdita di capelli, emorragie
1.000 mSvalterazioni temporanee dell'emoglobina
10/20 mSvQuantità di radiazioni assorbita dal corpo umano durante una scintigrafia
0,12 mSvL'esame TAC alla testa e al torace espone il corpo a una quantità di 12 mSv
2,4 mSvQuantità di radiazioni assorbita nell'arco di un anno a causa della radioattività naturale
0,0025 mSvquantità assorbita durante un normale volo di linea

Rischi di esposizioni al radon

Il maggior responsabile della radioattività dell'aria è il Radon, generato naturalmente dalla "catena di decadimento" di Uranio e Torio.
Il Radon è gassoso e quindi evapora da tutti i materiali (sia naturali come le rocce, che artificiali come muri ed intonaci).
Concentrazione di Radon Numero tumori polmonari su 10.000 casi Rischio compatibile
7.5 1 - 3 20 radiografie/anno
37 3 - 13 non fumatore
64 7 - 30 200 radiografie/anno
148 13 - 50 5 volte superiore a non fumatore
370 30 - 130 fumatore(20/giorno)
640 60 - 210 fumatore(40/giorno)
1480 120 - 360 20.000 radiografie/anno

Come si misura la radioattività

L'unità di misura della radioattività è il becquerel (Bq).
1 Bq corrisponde a 1 disintegrazione al secondo. Poiché questa unità di misura è assai piccola, la radioattività si esprime molto spesso in multipli di Bq:
  • Kilobecquerel (kBq) = 1.000 Bq
  • Megabecquerel (MBq) = 1.000.000 Bq
  • Gigabecquerel (GBq) = 1.000.000.000 Bq
In precedenza si usava l'unità di misura del Curie (Ci) definita come la quantità di radioattività presente in un grammo di radio.
Questa unità è molto più grande del Bq: in un grammo di radio avvengono 37 miliardi di disintegrazioni al secondo.
Quindi il rapporto tra le due unitaà di misura è il seguente:
1 Ci = 37 GBq = 37 miliardi di Bq.


I siti collegati

PhotoFromTheWorld.com: foto da tutto il Mondo
100s.it: le classifiche i migliori 100
Sport-Team.net: sport ed eventi sportivi
www.ilDolceAmico.it: cimitero virtuale per animali
www.risus.it: ridi che ti passa

Copyright © abspace - Design by alberto bellina